come si fa la carta mecella

How to make handmade paper. A reportage from Fabriano by a Swedish newspaper

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Come si fa la carta a mano? Lo racconta alla Svezia Lontano dalle cartiere: nel suo laboratorio, Luigi produce la migliore carta del mondo allo stesso modo di 800 anni fa. Il Luigi in questione è Luigi Mecella e questo è il titolo di un articolo pubblicato il 26 dicembre 2019 su Svenska Yle, quotidiano svedese della principale radiotelevisione di stato finlandese; reportage realizzato da Christin Sandberg accompagnato dalle belle fotografie di Roberto Marani.

Un tour nella Fabriano della carta, alla scoperta di mastri cartai, antichi mestieri e nuove frontiere della produzione cartaria, per raccontare come si fa la carta a mano

Nel suo approfondito reportage, Christin Sandberg parte dal laboratorio di Luigi Mecella, in località Argignano alle porte di Fabriano, dove incontra anche mastro Federico Salvatori e l’amanuense Lorenzo Paciaroni, per scoprire la carta Fabriano e raccontarlo in Svezia. Tra raffinatori, acqua, umidità e carta fatta a mano stesa ad asciugare, prosegue il suo affascinante tour per incontrare i ragazzi della Cartiera Manualis (Danila Versini, Giacomo Arteconi e Andrea Clementi) e toccare con mano come la carta rivive nel riciclo di tessuti. Incontra Melania Tozzi e scopre, nel suo progetto canapa cruda, le creazioni artigianali in canapa e la visione di una materia prima ecosotenibile e a km zero. Racconta le innovazioni che, nel Medioevo, hanno reso Fabriano famosa nel mondo, come la pila a magli e la filigrana. Sottolinea l’importanza che ha la carta Fabriano prodotta artigianalmente per gli acquarellisti e si lascia conquistare dal patrimonio storico custodito all’interno dell’archivio storico delle Cartiere, oggi di proprietà privata.

“Questa non è solo una professione che impari, è necessaria la passione se vuoi continuare”, il commento del mastro cartaio Luigi Mecella alla situazione odierna della produzione di carta a mano a Fabriano. Perché spesso, al mondo, si pensa che Fabriano sia solo un marchio registrato e non una città, ma soprattutto la culla di una tradizione secolare che ancora oggi ci dà un prodotto artigianale di alta qualità.

L’articolo, in lingua originale, è pubblicato nel sito di Svenska Yle.

Copyleft (L) Carta fatta a Mano, in Fabriano 2020.
All rights reversed; by-nc-nd 3.0. Condividi con consapevolezza.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *